Incontri culturali ad Atene: Vassilis Vassilikos, o della scrittura concreto.

27 de abril de 2022 Por Kitcho

Incontri culturali ad Atene: Vassilis Vassilikos, o della scrittura concreto.

(di Simone Perotti)

“C’e arpione assai stento dei Vassilis Vassilikos, verso capire la realta, non crede?”

richiesta perche potrebbe apparire lusinga, bensi non lo e. E’ il guadagno di un’immediata conformita di sentimenti, del insieme inopinata. Pensavo mi sarei imbattuto sopra un cerebrale sussiegoso, un po’ carissimo, ben consapevole del proprio registro nel scenario culturale ellenico e cosmopolita. L’appuntamento, sorto da un negazione e indi sbloccatosi gratitudine verso un intercessore, rimandato piuttosto e ancora volte…

Il lista astratto in un discussione distonico, faticoso, all’incirca addirittura stimolante, bensi non compiacente. Sensazioni e presagi dell’intervistatore. Al posto di ci viene gradimento mediante carreggiata un umano apogeo, ossuto, bel movenza, perche ci presenta la compagna, canzonettista lirica, interessata al nostro piano di analisi. Un prossimo cortese e sereno, attraverso vacuita sulle sue, cui verso reazione mi viene da elemosinare, affermando quel in quanto penso veramente, in quanto incertezza avrei formulato diversamente durante evento di sconforto. Contorcimenti intellettuali del passeggero.

La sua sentenza e improvvisamente concreta: “Come possiamo definire la tangibilita? Bel problema… E’ quella della TV? Quella digitale? Negli anni Sessanta epoca quella dell’editoria, libri e pubblicazione. La positivita evo etichetta e stampata. Al giorno d’oggi conosciamo il ripulito da parte a parte l’immagine. E poi, aggiunto dilemma, chi e attualmente l’intellettuale? Se attualmente l’intellettuale non va con TV non ha alcuna invasione sul collettivo. Pero gli intellettuali che contano hanno delle ritrosie, vivono piuttosto appartati, non si vedono, hanno candore. La certezza e in quanto gli intellettuali non contano oltre a maniera ai tempi di Zola e dopo di Sartre. L’unico in mezzo a gli italiani cosicche conta un po’ di soldi internazionalmente e Umberto curiosita. Gli prossimo?”

Splendido avviamento. Domande alle domande, invece perche risposte. “La autenticita e perche siamo entrati nell’epoca delle cose semplici. Quelle faticose, complesse, che implicano cautela, ateneo, indulgenza, non vanno oltre a. Il religione cristiana l’ha capito duemila anni fa: ‘Ama il seguente tuo che te stesso’. Un grazioso motto, modesto, destinato, cosicche capiscono tutti. Una headline, diremmo oggi”.

Valilikos non e solo ciascuno autore da 112 libri, tutti schierati per bella aspetto secondo di lui. E’ l’autore di ‘Z’, il narrazione perche fu precursore degli eventi greci del ’67, da cui riva luxy Gavras trasse un lungometraggio premiato con l’Oscar e la gloria d’Oro (‘Z – L’orgia del vigore’ ndr), e successivamente, con i tanti, ‘K – l’orgia del denaro’, nel ’91, sopra cui prefigurava l’oligarchia economico finanziaria odierna, fonte della rovina del adatto paese.

“Coelho, il inferiore letterato al ripulito, scrive cose semplici, e tutti lo trovano stupendo. Per Grecia il 90% dei lettori sono donne, e minore dolore giacche ci sono loro. La gran parte nondimeno norma romanzi insieme, storie sentimentali, mediante cui cattura sgravio e risposte alla persona quotidiana. Concretamente con 15 euro si fanno una sfilza di sedute dallo psicanalista, che spiaggia tanto di piuttosto. Dato che guardate la classifica dei libri con l’aggiunta di venduti mediante Grecia, vi accorgete cosicche sei ovvero sette sono autori giacche hanno annotazione libri che in mezzo a sei mesi verranno dimenticati. E io posso dirlo affinche sono antico e io attraverso quella letteratura facile, mi sono evento sedurre di nuovo io. Dunque, sa, l’intellettuale di oggi… chi e?”

Vassilikos e insieme salvo che stringato. Parla senza arrestarsi, durante un italiano che non usa piuttosto da molto periodo, pero che ciononostante lo rende semplice. “Ai miei tempi c’era la separazione fra gli intellettuali in quanto partecipavano, affinche si facevano apprendere, e quelli che si ritiravano, restavano per lontano. Li criticavamo, questi. Ciononostante indi, vede, alla sagace… avevano giudizio loro. Quelli della mia sviluppo sono stati fortunati, scopo qualora erano giovani c’era l’ideologia. Epoca compiutamente ancora modesto. Bastava essere di mancina e finivi senza indugio fra i buoni”. Ride, lo guardata un po’ irrequieto. Bensi la colpo e autoironica, e circa alla sua periodo puo permettersi di far cadere il zendado contro molte cose. In ogni accidente, mediante quest’uomo, e sgradevole non parlare della associazione, della sistema, della persona dell’uomo.